sollevatore

Sollevatori disabili

Secondo WRF questo sistema di sollevamento è particolarmente indicato quando lo spostamento della persona assistita può essere circoscritto all’interno di una precisa zona d’azione disegnata dal raggio operativo della vela (braccio orizzontale del sollevatore).

L’installazione del sollevatore disabili è estremamente semplice e veloce potendo utilizzare, quando l’altezza pavimento soffitto è compresa tra i 2,40 metri e i 3,50, del sistema di fissaggio a pressione che non implica opere murarie o modifiche strutturali di alcun genere. Con questo sistema di fissaggio l’ingombro della piantana (braccio verticale del sollevatore) è di soli 7×7 cm consentendone così l’installazione anche in situazioni di spazi ristretti come bagni o camere di abitazioni civili, non appositamente progettate come per le strutture socio sanitarie. 

Anche in caso di montaggio della vela a parete, dove il fissaggio a pressione non è possibile, gli interventi murali sono molto limitati. Il sollevatore a bandiera, essendo fisso, risulta ancora di più facile utilizzo rispetto ad altri sistemi di sollevamento, e può così consentire anche ad una persona anziana o molto esile di gestire un allettato nella massima sicurezza e senza alcuno sforzo. 

DATI TECNICI

  • Braccio vela autocentrante operativo a semicerchio per un raggio da 100 cm a 150 cm..
  • Minimo ingombro cm.7×7.
  • Portata massima certificata Kg 150.
  • Funzionamento a bassa tensione di sicurezza 36 Volt.
  • Omologazione CE.